RESIDENZA
RIVA DEL GARDA (TN)

2012

Il progetto accorpa in un unica composizione il fabbricato esistente sull'area e tre nuovi volumi destinati rispettivamente a zona giorno , servizi e zona notte. I volumi sono messi in relazione tra loro dalla presenza di un percorso che nel proprio sviluppo genera a sua volta una corte interna che costituisce lo spazio privato dell'abitazione. I volumi giorno e notte sono contenuti all'interno di un involucro rispettivamente in pietra e legno. Lo spazio libero che si genera dal rapporto tra i volumi e gli involucri individua degli spazi aperti privati e pubblici che istituiscono un rapporto indiretto con la luce e con il mondo esterno. Lo spazio giorno si apre sul paesaggio alpino circostante con una grande loggia coperta da un pergolato mediterraneo e propone una dimensione domestica del vivere all'aperto. Le stanze da letto si affacciano su spazi aperti protetti da un involucro in legno, e si configurano come l'estensione dello spazio domestico verso l'esterno in un rapporto indiretto con il paesaggio. Il volume destinato ai servizi igienici è realizzato in cemento a vista. Una feritoia verso l'esterno consente di traguardare il parco dalla vasca da bagno, mentre il la rimanente zona dei servizi presenta una copertura vetrata che permette di osservare  il cielo. La presenza del fabbricato esistente, viene mitigata con la disposizione perimetrale di un sistema vegetazionale, contenuto da un involucro esterno in legno

 

The project brings together in a unique composition of the existing building area and three new volumes, respectively, for the living area, bathroom and sleeping area. The volumes are related to each other by the presence of a path in its development will in turn generate an internal courtyard which is the private space of the dwelling. The volumes day and night are contained within a casing respectively in stone and wood. The free space is generated by the ratio between the volumes and the enclosures identifies private and public open spaces that establish an indirect relationship with the light and landscape. The living area opens onto the surrounding mountain landscape with a large covered terrace with a pergola offers Mediterranean and a domestic dimension of outdoor living. The bedrooms overlook open spaces protected by an enclosure of wood, and act as an extension of domestic space to the outside in an indirect relationship with the landscape. The volume is intended to sanitation is made of exposed concrete. A loophole allows out of the park sighting of the bath, while the remaining service area has a glass roof that allows to observe the sky. The presence of the existing building, is mitigated by the provision of a system perimeter vegetation, contained by an outer casing in wood